• Insegnare all’aria apertaecco come funziona la scuola nella natura
  • Imparare presso SILVIVAformazioni riuscite con e nella natura
  • Momenti di scoperta nella naturapiù sostenibili grazie ai nostri strumenti
  • La consapevolezzaè più facile da raggiungere, quando è praticata nella natura
IMPARARE NELLA NATURA

La nostra cultura dell'organizzazione

Vedi: Dee W. Hock: https://www.deewhock.com/essays/leading-and-following
Vedi: Dee W. Hock: https://www.deewhock.com/essays/leading-and-following

SILVIVA ritiene di essere un’organizzazione di apprendimento che continua a verificare e, laddove necessario, a migliorare la qualità delle proprie prestazioni.


La nostra comprensione di collaborazione si basa sul modello di Dee W. Hock, che mira a un elevato grado di responsabilità propria, cooperazione, opportunità co-decisionali e libertà d’azione a tutti i livelli dell’organizzazione.


La principale ricetta di successo per il nostro lavoro risiede nella cultura dell’organizzazione: le modalità e i termini in cui collaboriamo con i nostri partner, come ci comportiamo l’uno con l’altro, come ci sosteniamo, rafforziamo e assistiamo reciprocamente. Pertanto ci orientiamo a principi che rafforzano la sicurezza psicologica all’interno del team e di conseguenza abbracciamo una cultura di tolleranza verso gli errori, mirando alla qualità della collaborazione, intesa come processo d’apprendimento che plasma il nostro lavoro quotidiano.L’evidenza e l’esperienza ci insegnano che nella maggior parte dei casi l’intelligenza collettiva conduce a soluzioni migliori ed è per questo che lavoriamo in team di progetto, in plenum con l’intero team oppure con partner esterni in modo cooperativo e costruttivo.

 

Ci orientiamo alle necessità richieste dall’obiettivo preposto e non principalmente ai collaboratori o all’organizzazione.


In qualità di organizzazione attiva nell’ambito della sostenibilità abbiamo una particolare responsabilità a dare il buon esempio e a comportarci in modo sostenibile e credibile in tutti gli aspetti del nostro agire, sia internamente che verso l’esterno. A tale scopo ci orientiamo al concetto di «economia per il bene comune».